martedì 14 febbraio 2012

Un libro liberato

la preparazione
Qualche giorno fa, nei vari mezzi virtuali che frequento (frase che dà sempre un certo tono...) mi sono imbattuto (grazie anche alla segnalazione di Silvietta) in un'iniziativa che ha subito attirato la mia attenzione, lo ZeBuk Day (per chi fosse interessato, la giornata è ancora lunga.....).  
In pratica la liberazione di un libro in un luogo pubblico per festeggiare i due anni del blog ZeBuk....ed una sorta di festeggiamento di San Valentino con la lettura. A questo punto però veniva il meglio....scegliere il libro e scegliere il posto
il libro
Mica facile, perchè "SERVE COMUNQUE UN MOTIVO" mi sono detto, non potevo liberare un libro a caso e nel primo marciapiede che incontravo
E così, riflettendo ho scelto di "liberare" uno dei primi libri di Montalbano letti. Perchè? Perchè è stato uno di quelli che mi ha affascinato di più e fatto innamorare di Camilleri e della sua penna, perchè il titolo mi piace e mi ricorda belle cose ed infine perchè quel libro regala ironia e stile. 
Deciso il libro, serviva il posto. 
E qui si sono mescolate un pò di cose. La prima, lo ammetto, un pò di pigrizia che mi ha fatto restringere il campo ad un posto non "fuori strada" rispetto al percorso abituale mattutino, la seconda un misto di ricordi e speranze. 
il posto
Ho infatti pensato ad un piccolo giardinetto con alcune panchine dove spesso ho visto a parlare e passare dei bei pomeriggi di sole un gruppo di signori e signore dai capelli grigi e bianchi che "a pelle" mi hanno fatto subito simpatia. 
Lo so, la scelta di una panchina non era il massimo dell'originalità, ma mi sembrava comunque carina.
E così, visto che la giornata prometteva il ritorno di un clima quasi accettabile, mi è sembrato che il sole indicasse il posto giusto.....sperando che il mio libro "liberato" possa finire davvero in mano ad uno dei componenti quel gruppetto....
BIGNAMI: sperando che chi lo troverà saprà apprezzarlo quanto l'ho apprezzato io!!!

10 commenti:

  1. Bellissimo, Kappa! Speriamo che venga accolto da qualcuno di quei signori coi capelli grigi e bianchi... :)
    Grazie di aver partecipato! e passa a trovarci quando vuoi...

    RispondiElimina
  2. Bei pensieri, è la filosofia giusta :-D Grazie!

    RispondiElimina
  3. Bravissimo che hai partecipato!!! Sapevo che un lettore/scrittore appassionato come te avrebbe raccolto l'invito della liberazione del libro!!!

    RispondiElimina
  4. Grazie mille! E' stato davvera una bella "esperienza"....il programmare, il preparare ed il.....liberare!!!!
    Al prossimo ZeBuk day!!
    ;-)

    RispondiElimina
  5. Vedo che siamo stati in molti a scegliere una panchina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero....una delle più gettonate!

      Elimina
  6. Anch'io ieri ho partecipato allo ZeBuk day! Notavo anch'io, come Giorgia, che molti libri sono stati liberati sulle panchine, invece Pentapata ed io abbiamo scelto due parrucchiere di Alba... curioso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente più originale la parrucchiera! Ma l'ho scritto che ha prevalso un pò la pigrizia!!!
      :-)

      Elimina