sabato 4 aprile 2015

Tra A e pensieri

Kiave di lettura n° 129

A volte i pensieri si accumulano e si sommano, a volte lasciano pochi spazi ad altri momenti e diventano "proprietari unici" della tua attenzione. Pensi, possibile che il mio cervellino a volte troppo produttivo non abbia altri sbocchi? Ed invece a volte gli sbocchi sono proprio lì ad un passo, tutti racchiusi in una A maiuscola seguita da quattro semplici lettere.
Basta un gesto inaspettato, una dimostrazione sentita, la certezza di trovare una "sponda" vincente. Ed allora basta un'allergia più intensa, una congiuntivite improvvisa, un abbraccio speciale e ti viene da passarli in rassegna, chi c'è "A SUO MODO E COL SUO PASSO" ma sai che è così e l'apprezzi anche per quello, chi arriva con una busta bianca e tre righe scritte in rosso e ti lascia "senza parole" e con parecchia congiuntivite, chi ti sopporta e sopporti ogni giorno ad una scrivania di distanza e chi c'è sempre alla macchinetta del caffè o al tavolino di un bar/pub e non solo come valvola di sfogo, di condivisione ma anche come modello da ammirare, chi parla un dialetto diverso dal tuo ma usa la tua stessa lingua, chi ogni giorno si inventa un oggetto di email diverso, chi da vero campione quale è, sembra sentire il tuo richiamo, ed all'improvviso appare sul display del tuo cellulare,  chi è anche molto più di quella A, ma è anche quella, ed ogni giorno ti dimostra il suo esserci ed il suo Affetto, chi c'è comunque sia anche solo in una chat di whatsapp, chi hai "scoperto" come persona davvero speciale anche grazie ad un tribunale ed un cognome storpiato, chi vorresti sentire ma alla fine non importa, va bene anche così perchè sentire "lo senti" comunque, chi divide con te l'unico neu-rone, chi subisce una mazzata dura e ti lascia senza fiato volendo per certi versi dividerne il peso, chi c'è da un lontano banco di più di trent'anni fa con la stessa forza, chi ogni giorno si inventa qualcosa di diverso dimostrandosi sempre di più una persona un po' più che speciale, chi ti guarda da lontano, chi trasforma un lampredotto o una colazione al bar in un pasto da Pinchiorri, chi condivide le tue stesse passioni e chi ti fa arrabbiare perchè non le condivide, chi è così diverso da te da diventare invece gruppo ristretto ed unico, chi vedi avanzare nei suoi anni e vorresti "premere" stop, chi senza esagerare è davvero un fratello o anche di più.
E' una semplice A maiuscola....quella che ti fa pensare di essere davvero fortunato....anche se i tuoi pensieri fino a pochi minuti prima ti dicevano che il focus era ben altro. Quei pensieri torneranno, ma quelle A sono tutte lì e sapere di poterci contare è un gran bel sapere.
E poi....poi ci sarebbe anche e soprattutto chi ti protegge dall'alto.....A più maiuscola ancora........ma quella è un'altra A....ed un'altra storia...

2 commenti:

  1. da fb:
    Fanculo Enzo...lacrimina... :-)
    Maso

    RispondiElimina
  2. da fb:
    MSC A 04/04/15 :-)
    Bollins

    RispondiElimina