domenica 20 settembre 2015

Immeritata ma important....issima

Campionato – 4^
Carpi-Fiorentina = 0-1
GOAL: Babacar
   
Primo tempo:
Per la seconda trasferta dell’anno Pauuuuulo ripropone il tridente BabaBerna + il nostro fenomeno con a centrocampo finalmente Mariooooooo II dal primo minuto. Fino al dodicesimo la partita è da “limpide fasi di gioco” a ripetizioni, i palloni vengono persi più che giocati, tanto che il campo sembra un campetto da amatori per concentrazione di giocatori sul pallone, con un bel catenaccio avversario che aiuta nell’intento.
Poi su una buca di Troppovic a rischiare siamo proprio noi con Borriello che non si capisce come non riesca a punirci a pochi passi dalla porta. Da lì i nostri avversari prendono fiducia e cominciano a giocare anche in avanti mettendoci in difficoltà costante come se avessero più passo e fossero più squadra e l’ex signor Belen impegna Tata. E come accade spesso nel calcio proprio mentre stavamo soffrendo di più, il Baba in mischia “di terza gamba” (cit) trova la puntata giusta per portarci in vantaggio e mandarci all’intervallo in vantaggio molto gradito ma non troppo meritato
Secondo tempo:
Inizio scoppiettante del Carpi che ci mette alla corda per dodici minuti, andando vicino al gol un paio di volte e costringendo TataTata ad un grande intervento nonché a far gridare i tifosi di casa al rigore per un intervento oggettivamente abbastanza dubbio. Pauuuuulo in panchina si sbraccia e scuote la testa anche quando con due cross di AlonsoNonIlPilota andiamo vicino ad essere pericolosi, perché parlare di occasione sarebbe troppo. Il fatto di aver recuperato qualche metro fa respirare la squadra Viola e soffrire di meno anche se la nostra partita rimane davvero grigia. Con i cambi però che entrano piano piano in partita manteniamo di più la palla  (“bada o ma allora Verdù gioca davvero” (cit)), “ammazzando” un po’ il ritmo e portando un paio di contropiedi anche pericolosi fino al triplice fischio finale
Kommento:
La trasferta nella provincia modenese è stata la prosecuzione della brutta partita giocata giovedì scorso ma con un risultato che alla fine è totalmente opposto e soprattutto molto, molto importante. Serve evidentemente tempo e la prima vittoria aveva un po’ illuso, le ultime prestazioni lasciano dubbi e la sensazione che alla fine non sempre questa squadra potrà “CONTARE SOLTANTO SUL SUO” orgoglio e la voglia di esserci. La prestazione deve migliorare altrimenti non ne arriveranno tantissime di vittorie importanti ma immeritate. Davanti le idee sembrano non chiarissime e il tentativo, giustissimo, di recupero di Pepito ora ci costringe spesso a giocare in dieci a livello “fisico” e dietro qualcosa va registrato con la paura che la coperta possa essere corta. Ma siamo a nove punti, con alcuni elementi che stanno crescendo (Baba, Borja ma non solo) e con margini di miglioramento. Speriamo che il tempo porti….anche un po’ più di luce in questo gioco…9 punti godiamoceli….coi piedi per terra….
FORZA VIOLA....SEMPRE....
"TAKKO AI' GIRO" - Spazio tecnico BollinsGestito
"....dopo una bella gioranta passata tra vento, freddo, vino, mangiate e nebbia senza non aver visto la meta pur avendocela a dieci metri non ho voluto rovinarmi la giornata... Alla prox…”
LE PAGELLE
 
Tatarusanu
7
Buon intervento su Borriello, ancora meglio su Matos nella ripresa. Sicuro
Tomovic
5,5
Una clamorosa buca e costante affanno nel  primo tempo, meglio nel secondo
Gonzalo
5,5
Balla anche lui molto su Borriello
Roncaglia
6,5
L’unico a salvarsi in difesa con anche un recupero eccezionale nel finale
Gilberto
6
Corre molto e mette pressione all’esterno avversario
Borja Valero
7,5
Corre e si conferma anima della squadra. Voto anche più alto per trascinarci praticamente da solo in molti momenti
Mario Suarez
5
Recupera palloni importanti inizialmente, impreciso in appoggio cala moltissimo nella ripresa
Pasqual
5
In affanno su Letizia tanto da essere ammonito
Bernardeschi
6
Si batte e si sbatte ma con poco successo. Si sacrifica molto e solo nella ripresa trova un paio di giocate importanti
Babacar
7
Si muove molto e trova un gol da attaccante vero, nella ripresa si sbatte per la squadra ma con poca precisione. Resiste ed è il match winner
Rossi
5
Lontanissimo dal Pepito che conosciamo
Alonso
6
Non fa niente di eccezionale ma ci fa soffrire meno dopo un inizio non tranquillizzante
Kalinic
6
Entra e fa quello che gli si chiede, tiene palla e posizione
Verdù
6
Impatto molto temuto ma fa il compitino dando segnali sufficienti
Paulo Sousa
6
Schema poco comprensibile davanti e squadra che soffre la compattezza avversaria. Partita grigia, non la prima
MIGLIORE E PEGGIORE:
MIGLIORE
Borja Valero
Peggiore
Mario Suarez

Nessun commento:

Posta un commento