lunedì 1 febbraio 2016

Auguri Santo mio

Davvero peccato, all'esordio perdere fa sempre più dispiacere, come se i punti persi fossero di più di quelli di una normale partita. L'esordio di Malesani ha portato vivacità ma anche meccanismi ancora da perfezionare. Ormai siamo a due minuti dalla fine ed anche questa volta il Friuli di Udine ci lascia l'amaro in bocca. Certo ci sarebbe una punizione a favore, ma la palla è lontana dalla porta, maledettamente lontana. Oddio, lo è per quasi tutti gli umani, non per le divinità. 
"Per me tira" dico al Cioppi alla millesima sigaretta, ma quasi più per una sorta di fiducia mistica in quella divinità con il numero nove che per reale possibilità di successo. Prende la rincorsa e fa partire un missile che non si sa da dove parte ma si sa dove arriva, angolino basso, fiducia mistica come al solito ripagata e 2-2.
Esultiamo come fossimo al Friuli e la palla è di nuovo al centro anche se manca ormai soltanto il recupero. L'abbiamo rimessa in carreggiata, soprattutto grazie all'ennesimo regalo di "CHI SEGNA SEMPRE" nel momento giusto, oggi due volte. Ci ha fatto tribolare tutta l'estate, ma alla fine è come al solito Lui a tenerci in piedi e prenderci per mano.
Mentre lo penso, una "pallaccia" vola in area dell'Udinese, un paio di colpi di testa fanno accendere una semi mischia, palla che esce al limite e scende lentamente, perfetta per un colpo impossibile. Sarebbe impensabile per tutti, ma non per il santo di Reconquista; si coordina e "si arrovescia". Spalanchiamo gli occhi e ci alziamo in piedi all'unisono, io, il Cioppi ed il Simi, proprio mentre parte il pallone da quel magico piede destro, stupefatti e fiduciosi nel miracolo
Rovesciata da fuori area, palla all'altro angolino rispetto alla punizione, 2-3 e noi tre che saltiamo sulle sedie del circolino per poi sdraiarci in terra.
Un delirio totale, Malesani sotto il curvino in pantaloncini corti, ed un unico collettivo abbraccio a sommergere quel numero 9 dopo che Bati ha urlato tutta la sua gioia ed il suo furore agonistico contro la telecamera.
Una vittoria regalata in tre minuti da quell'infinito campione, una delle tantissime, solo uno spunto per fargli oggi gli auguri dal cuore. 
AUGURI BATI 

12 commenti:

  1. da fb:
    Regalagli un frullatore......
    :-)
    maso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche te....per farle frullare....tu le fai frullare in effetti....
      ; - )

      Elimina
  2. da fb:
    Mammamia... Mai più nessuno come lui!
    Cioppi

    RispondiElimina
  3. da fb:
    Ricordo tt e x me il calcio è finito senza di lui
    Certo se nn se vinto qlc con lui con chi si dovrebbe vincere
    Simi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un altro così... 'unsirivede...
      ps. che discorsi da vecchi però.....

      Elimina
  4. da fb:
    Ricordo perfettamente, ero a vederla da Tito espulso dal locale ..... Parevo jury chechi ma ero attaccato al televisore
    Andrea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me quelli che si fan buttare fuori....

      Elimina
  5. da fb:
    Fiorentina -Juventus 1-0 https://www.youtube.com/watch?v=smw6BWiLJmk&feature=youtu.be
    Io a questo ho fatto tre gradoni in volo, costola incrinata e gioia pura!!! Ale Enzo
    Cioppi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. da fb:
      Sparito.. Ricordo ancora il tuo sguardo dal basso dei tre gradoni sotto di noi..
      Ale

      Elimina
    2. Esatto....continuava ad esultare.....

      Elimina
    3. da fb:
      si perché sulle prime abbracciava quelli che aveva accanto pensando si fosse noi..
      Ale

      Elimina