domenica 1 novembre 2015

Di nuovo (ri)salutate la capolista....

Campionato – 11^
Fiorentina-Frosinone = 4 - 1
GOAL: Rebic, Gonzalo, Babacar (R), Mario Suarez, Frara
Primo tempo:
Con i ciociari Pauuuulo rivoluziona la Fiorentina (“ma che siamo sicuri di giocare così?” cit.) soprattutto nel reparto offensivo dove Baba torna titolare affiancato da Rebicce a destra e MatiFuRabona sul centrosinistra e BorjaMagia in appoggio. A centrocampo Marioooooo II torna titolare accanto a Badengj e la squadra sembra non aver mai giocato diversamente. Padroni del campo, propositivi, una squadra che sembra aver soltanto il limite di non segnare o almeno sembra fino al ventesimo quando il possesso palla sembra l’unica finalità (“sì, ma tirare?” cit.) poi la squadra si accende su un cross che finisce al sette di Rebicce (“fortemente voluto ‘sto gol proprio” cit), poi per assecondare le richieste del nostro Sgilbertu personale (“ma quant’è che Gonzalo unsegna?” cit) Gonzalone decide di far gol su una punizione laterale con un tocco alla Bollins di takko ‘ai giro. Poi Mati decide di farsi stendere in area e Baba su suggerimento di Rone decide di segnare su un cucchiaio un po’ legnoso (“Baba gliè grullo ora gli fa il cucchiaio…..diciamo forchetta vai” cit) e poi Mariooooo decide di sbloccarsi con un gran bel gol che chiude il primo tempo e che conferma, più volte, che con questa Viola “NON SI FERMA MAI” ed uno non si può assentare un secondo per andare al bagno che rischia di perdersi un gol.
Secondo tempo:
La ripresa sembra inutile ma in realtà Pauuulo prende l’occasione per sorprenderci con i cambi: VerdùVerdù per Baba, Pepito per Facundone e l’esordio di Lezzerini. Il gioco consiste nel cercare di far segnare Pepito che ci va solo vicino invece mentre a segnare e tal Frara solo per aggiornare i tabellini, visto che la vittoria non è mai stata in discussione nemmeno per un secondo.
Kommento:
Dopo la vittoria infrasettimanale era fondamentale sfruttare questa partita almeno sulla carta facile per puntare a tornare in vetta visti i risultati degli anticipi. Missione compiuta con zero pericoli e rischi e con una squadra che dimostra di rimanere concentrata anche in impegni diversi da quelli da “big match”.  Peccato per non aver neanche offerto al Balordo arrivato dalla palude una birra, tanto che la previsione di ubriacatura è toccata rimandarla al futuro (“e tanto già lo so che l’anno prossimo vomito a Monaco”) per mancanza di alcool. A questo punto mancano due impegni prima della sosta (“ma voi che la seguite più di me perché ci ri arrotolano i testicoli con la Nazionale?” “boh, ma se son già qualificati icchè giocano a fare?” “bah, io le ultime qualificazioni che ho visto c’erano Vialli e Mancini in under21” cit), uno fondamentale per l’Europa in quel di Lech o di Poznan a scelta ed uno a Marassi contro la Samp per tenerci agganciati ai primi posti prima di quindici giorni di pausa. Per il momento rispolveriamo il “e vola vola si va” e “salutate la capolista”….saranno anche limitati a poche domeniche ma sempre meglio che “resteremo in serie A” cantata in giorni da abisso…..appunto, godiamoci la nuova vetta….
FORZA VIOLA....SEMPRE....
"TAKKO AI' GIRO" - Spazio tecnico BollinsGestito
"....dimenticandosi (ma neanche tanto) della lgdn…oggi l’è da goleada prcdd…partita da un tempo e risiamo in testa meglio di così...c'è solo il solito che un va...ma che l'ha fatto un cross, no perchè dice che come li fa lui un ce n'è e che quindi deve giocare...”
LE PAGELLE
Tatarusanu
Sv
Giornata di relax
Roncaglia
6
Compitino senza rischi
Gonzalo
7
Gran bel gol e buona gestione della difesa tutta tranne che sul gol della bandiera ciociaro
Tomovic
6
Vedi Roncaglia
Rebic
7
Per l’impegno e per la grinta e la voglia che ci mette pur con tanti limiti. Trova, nel vero senso della parola, un gol importante ed anche un palo
Badelj
6,5
Partita di presenza e sostanza con poco da lottare
Mario Suarez
7
Verrebbe da dire ben arrivato, sembra essersi sbloccato anche se nel secondo tempo sparisce un po’
Pasqual
6
Compitino e poco più
Mati Fernandez
6,5
Come al solito poco decisivo fino alla punizione di Gonzalo ed al rigore procurato poi di nuovo poco incisivo. Si muove molto e si impegna
Borja Valero
7
Gioca ovunque, anche di punta sempre con la solita classe innata
Babacar
7
Gioca solo un tempo ma ci crede e prima del cucchiaio su rigore si procura altre occasioni importanti
G. Rossi
6,5
Sta tornando, corre e cerca il gol
Verdù
6
Qualche tocco e un po’ di possesso palla
Lezzerini
6
Esordio in A, complimenti
Paulo Sousa
7
Non è un’impresa battere il Frosinone, ma è bello vedere una squadra così compatta e convinta.
MIGLIORE E PEGGIORE:
MIGLIORE
Borja Valero
Peggiore
Roncaglia

Nessun commento:

Posta un commento